Google Analytics Premium: l’Attribution Modeling diventa Data-Driven

 In News

A più di un anno di distanza dal lancio della reportistica Attribution Modeling è arrivata – annunciata come di consueto sul blog ufficiale –  la sua naturale evoluzione: l’Attibution Data-Driven.

L’Attribution Modeling che abbiamo utilizzato negli ultimi mesi (disponibile nel report “Strumento confronto modelli”) ha mostrato i pro e i contro dell’avere tra le mani un tool di questo tipo, sintetizzabili dalla classica domanda “bene, posso osservare il diverso comportamento a seconda dei vari modelli di attribuzione, ma stringi stringi per il mio sito quale modello conviene utilizzare?”. L’Attriburion Data-Driven, nell’ottica di ottimizzare le scelte di marketing, ci viene incontro rispondendo a questa e ad altre domande.

google analytics data-driven attribution
I modelli classici (last-interaction, lineare, decadimento ecc…) sono basati su regole fisse e non sono in grado di adattarsi alle caratteristiche del sito, l’attribuzione Data-Driven invece analizza i nostri dati Analytics effettivi e genera, di conseguenza, un modello ad hoc. Lo fa tramite algoritmi che derivano dalla teoria dei giochi in grado di comparare le conversion path e di assegnare diversi pesi ai vari marketing channels.


N.B. – L’attribuzione Data-Driven è disponibile esclusivamente – e lo sarà per sempre, o almeno dovrebbe –  per Google Analytics Premium.

Articoli consigliati

Leave a Comment