Google Analytics Premium e l’Attribution Modeling

 In News

L’attribuzione delle conversioni non ha mai rappresentato uno dei punti di forza di Google Analytics: il modello Last Interaction è abbastanza limitante in quanto non permette di attribuire il giusto peso ai diversi canali che hanno contribuito alla conversione.

Partendo dalle migliorie introdotte con i Multi-Channel Funnels, sarà possibile adottare diversi modelli di attribuzione e crearne anche di personalizzati. Una sola precisazione: questa feature sarà disponibile esclusivamente nella versione Premium di Google Analytics.

I modelli disponibili saranno i seguenti:
google_analytics_attribution_modellingSarà possibile osservare i valori delle metriche per i diversi modelli (fino ad un massimo di tre contemporaneamente), verificare quale/i rispondono meglio alle nostre necessità ed eventualmente crearne di personalizzati.
A livello di interfaccia grafica il nuovo report sui modelli di attribuzione dovrebbe presentarsi più o meno così:
ga_premium_attribution
Proprio in questi giorni è stata divulgata una interessante ricerca di Econsultancy, in cui vengono messi in evidenza i benefici dell’attribution: maggiore capacità di allocare budget tra i vari canali, aumentando il proprio ROI, osservare come i diversi canali siano collegati tra di loro ed analizzare il comportamento dei consumatori.
Riguardo l’utilità dei diversi modelli di attribuzione, dalla ricerca traspare (come era prevedibile) che la maggioranza utilizza ancora il modello Last Interaction, che allo stesso tempo viene però considerato quello meno efficace (il 13% degli intervistati lo giudica molto inefficace). L’introduzione dell’Attribution Modelling, tramite l’ampia scelta e la personalizzazione dei modelli, permetterà quindi di prendere decisioni maggiormente mirate e sensibilmente più efficaci.

Articoli consigliati

Leave a Comment